Il Consiglio Nazionale del Settore Continuità Assistenziale, riunito a Domus De Maria il 6 ottobre 2017 presso la sede del 74° Congresso Nazionale della FIMMG, udita la relazione del Segretario Nazionale di Settore,

la approva all’unanimità.

 

In particolare, sottolinea l’importanza delle iniziative realizzate dal Settore a seguito dell’ennesimo episodio di violenza ai danni un medico di Continuità Assistenziale il 18 settembre 2017, episodio che ha colpito attraverso la sua Persona ogni Medico di Italia che, notte dopo notte, mette a repentaglio la propria incolumità per svolgere in solitudine e in sedi inadeguate il proprio servizio. Riconosce l’importanza fattiva e concreta della richiesta di invio degli ispettori ministeriali, cui il Ministro ha dichiarato di dar seguito, della richiesta, inviata a tutti i Direttori Generali, e per conoscenza ai Prefetti, di certificare l’ idoneità delle sedi di tutte le ASL del Paese, dell’indagine “ispezione da dentro” che ha visto il coinvolgimento di centinaia di colleghi, cui va il nostro sentito ringraziamento e la consegna al ministro di un dossier con 408 segnalazioni di sedi inadeguate.

Ritiene

che la situazione in atto rappresenti un punto di non ritorno e di mantenere attiva l’”ispezione da dentro”.

Impegna

la segreteria nazionale di settore ed ogni sezione regionale e provinciale di continuità assistenziale a mettere in atto senza interruzione e in ogni circostanza qualsiasi iniziativa volta a giungere alla risoluzione di tutte le criticità legate al tema della sicurezza in Continuità Assistenziale.

Preso atto

delle relazioni delle delegazioni di Abruzzo e Basilicata legate alla interruzione del pagamento delle quote orarie aggiuntive regionali e alla richiesta di restituzione di enormi somme pregresse, situazione che sta causando grande sofferenza e indicibile danno retributivo a migliaia di medici e alle loro famiglie, ma anche minando il senso e il valore della contrattazione tra le parti e in ultima analisi la dignità e il ruolo costituzionale del sindacato

Esprime

la propria vicinanza ai colleghi e alle Sezioni colpite e si rende disponibile ad azioni di solidarietà che vengano ritenute necessarie e per le quali delega l’Esecutivo Nazionale di Settore alla valutazione e programmazione.

Letto e approvato all’unanimità.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione