Ci costituiremo parte civile contro aggressore
La FIMMG – Settore Continuità Assistenziale si costituirà parte civile nel processo contro il 26enne arrestato per aver violentato nei giorni scorsi una dottoressa in turno di guarda medica nel Catanese.

“Abbiamo già dato mandato ai legali per avviare le procedure – sottolinea Tommasa Maio, segretario nazionale di FIMMG Continuità Assistenziale - Quello che è accaduto colpisce e ferisce l'intera categoria. Il nostro gesto, oltre a dimostrare la solidarietà e l’affetto alla dottoressa aggredita, è rivolto a tutte le colleghe e i colleghi di Continuità Assistenziale che ogni notte lavorano in situazioni di pericolo perché sappiano che non sono soli e che FIMMG non si fermerà fino a quando le istituzioni non garantiranno il massimo della sicurezza possibile e fino a quando il nostro servizio non sarà posto nelle condizioni di ricostruire un’alleanza e un rapporto di fiducia con la popolazione che assiste”.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione