E’ stato firmato in questi giorni (08 luglio 2016) un accordo che affida alla Medicina Generale Marchigiana la gestione assistenziale di 13 piccoli Ospedali riconvertiti al sistema delle residenzialità .

Il progetto, proposto da Fimmg Marche, pone le basi per un nuovo modello di gestione della cronicità sul territorio che vede il paritario coinvolgimento sia dei medici di famiglia che di continuità assistenziale.

"Al fine di migliorare la qualità dell’assistenza offerta in ambito territoriale al paziente ricoverato presso strutture del sistema delle residenzialità-dichiara Aldo Tiberi Segretario Regionale FIMMGCA Marche- abbiamo ritenuto auspicabile la sua presa in carico da parte di tutti i medici di M.G. 365 giorni l’anno e h.24 attraverso progetti specifici che coinvolgano accanto al medico di famiglia, il medico di C.A. anche al di fuori dei canonici orari notturni."

"La partecipazione del Medico di C.A. all’attività assistenziale prestata nelle ore diurne feriali a favore del paziente in collaborazione con il M.A.P.- continua TIBERI- rappresenta una importante innovazione per i medici di MG a quota oraria che contribuirà a migliorare la qualità assistenziale offerta ai pazienti: la conoscenza della storia clinica nata dalla quotidiana attività presso la struttura, la condivisione dei dati del paziente attraverso gli strumenti informatici aumenteranno l'appropriatezza degli interventi effettuati dai diversi medici di medicina generale che nell'arco delle 24 ore e sette giorni su sette si alterneranno nell'assistenza."

 Clicca qui per l'accordo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione